Decathlon implementa la tecnologia RFID ed ottiene risultati notevoli: +11% vendite –9% perdite materie prime

Mediagallery

La catena francese di articoli sportivi Decathlon, ha dichiarato che lo scorso anno le vendite della società sono incrementate dell’11% grazie all’impiego della tecnologia RFID, che è stata applicata ai 951 negozi e 43 magazzini logistici e centri distribuzione del gruppo.

Il responsabile del progetto RFID Decathlon  Jean-Marc Lieby , ha informato che la società ha anche ridotto del 9% il tasso delle perdite delle materie prime. Attualmente, la maggior parte dei negozi hanno sistemi di sicurezza al registratore di cassa ed impiegano la tecnologia RFID per scopi di controllo di inventario. I negozi di India e Brasile utilizzano la tecnologia RFID solo per il monitoraggio delle scorte.
Inoltre, anche per i futuri punti vendita della società è previsto l’impiego della tecnologia RFID.

L’incremento delle vendite stimato da Decathlon sarà del 5%  grazie all’utilizzo del sistema di monitoraggio delle scorte RFID.

All’interno di negozi Decathlon, i dipendenti utilizzano lettore RFID portatili Embisphere Un Bifei per l’inventario, sistema implementato su ogni terminale e registratore di cassa.

Decathlon è la più grande catena di articoli sportivi di tutto il mondo, con negozi ubicati in Europa, Cina, Marocco, India e Brasile. Ogni anno vengono effettuati 50.000 trasporti per 6,5 miliardi di merci. Lieby ha dichiarato che circa l’85% della merce utilizza l’ RFID. La dimensione dei centri Decathlon varia da centro a centro, ed anche gli articoli non sono esattamente gli stessi nei vari centri. Gli spazi dei centri variano dai 1.000 ai 12.000 metri quadrati , in grado di ospitare fino 35.000 articoli prodotti differenti, coprendo ben 65 tipi di sport.

Lieby ha detto che circa cinque anni fa, l’azienda ha iniziato a studiare l’utilizzo della tecnologia RFID UHF EPC per migliorare l’accuratezza dell’inventario all’interno dei negozi e centri logistici, con l’obiettivo di fornire gli articoli desiderati dai loro clienti. Questo lavoro è stato sostenuto dall’ex leader del progetto RFID del gruppo Decathlon Patrice Riboult. Secondo l’indagine Decathlon, il motivo principale dell’insoddisfazione dei consumatori era sempre la stessa: Impossibile trovare merce sugli scaffali.
L’azienda confida anche nel miglioramento del processo di pagamento ed un checkout più veloce e facile, questo aspetto aveva portato  ad intraprendere lo studio e l’impiego dell’ RFID.

Dopo collaborato con varie aziende RFID e partecipato a programmi di ricerca, nel 2010 Decathlon ha istituito la propria azienda RFID. La società denominata Embisphere Un Bifei, si occupa di progettazione, produzione e la distribuzione di hardware RFID e prodotti software, ma anche di fornire soluzioni chiavi in mano RFID per altri rivenditori.

Nel Luglio 2013, Decathlon ha iniziato a utilizzare la tecnologia RFID nelle etichette a marchio proprio e nella Primavera del 2014 è stata estesa a quasi tutto il centro.
Nella seconda metà del 2014, 800 negozi Decathlon sono stati dotati della tecnologia RFID per l’inventario, peri i registratori di cassa e per i sistemi anti-furto EAS.
I prodotti a marchio Decathlon sono contrassegnati direttamente in fabbrica, mentre i beni di terzi nel centro logistico. Il centri logistici impiegano la tecnologia RFID a mezzo del lettore Embisphere Un Bifei durante la lettura dell’etichetta in fase di ricevimento merci e trasporto merci.
Decathlon sta inoltre implementando sistemi RFID EAS (Electronic Article Surveillance) per il controllo tramite RFID per contrastare furti e taccheggio nei loro negozi.

Condividi: