IoT – Internet of Things

All’inizio degli anni 90 naque il World Wide Web. Da quel momento, Internet iniziò a diffondersi a una velocità impressionante tant’è, che in meno di 20 anni, ha cambiato radicalmente la storia.

Basti pensare all’impatto che Internet ha avuto sulle comunicazioni, sull’economia, sulla scienza, sull’istruzione e più in generale sull’umanità intera.
Adesso siamo di fronte ad una nuova era di Internet,: l’IoT, o Internet delle cose.

IoT (Internet of Things) significa mettere in comunicazione gli oggetti tra di loro, dirigendosi verso il concetto di “Smart”. Tutto ciò che può ricevere o trasmettere automaticamente informazioni di qualsiasi genere affinché vengano elaborate può essere definito “Smart”.

Ecco perché negli ultimi anni si parla sempre più spesso di Smart Cities, Smart Cars, Smart Home & Buildings, eccetera. Tutto ciò che ci circonda è potenzialmente connesso con il resto del mondo e questo apre degli scenari che fino a qualche hanno fa erano del tutto impensabili.

Si stima che, solo in Italia, il mercato dell’Internet delle cose valga più di 1,5 miliardi di euro e gli oggetti connessi siano più di 8 milioni (fonte: Osservatorio Internet of Things, School of Management Politecnico di Milano www.osservatori.net/internet-of-things ). Il trend di questo settore è decisamente in crescita ed è destinato ad aumentare a ritmo esponenziale nei prossimi anni, di pari passo con la diffusione delle tecnologie.

Daxo ha l’ambizione di portare questi concetti all’interno delle aziende, andando ad alimentare il parco delle Smart Factories.

Tramite le più moderne tecnologie, infatti, siamo in grado di far comunicare automaticamente gli oggetti per permettere alle aziende di essere più produttive e più flessibili, andando ad eliminare le attività a basso valore aggiunto.

Tali attività, che rappresentano delle sacche di inefficienza, possono essere svolte dagli oggetti in autonomia permettendo, quindi, agli operatori di dedicarsi a tutto ciò che porta maggior valore all’azienda.

In questo modo noi di Daxo intendiamo rendere le aziende più proattive e meno reattive, andando ad aumentare il grado di conoscenza dei propri processi.

Condividi: